Cronaca

Pensavano di trovare dei ladri, invece si sono imbattuti in una casa d’appuntamenti, dove venivano scattate le fotografie di annunci hard, con tanto di coinquilino agli arresti domiciliari. Gli agenti delle volanti lo scorso 11 agosto, in serata, sono intervenuti a Fogliano dopo che alcuni residenti avevano segnalato delle persone sospette a bordo di un’auto. Sulla vettura c’era un uomo, che, dopo alcuni tentennamenti e con evidente imbarazzo, ha detto agli agenti che il suo amico era sceso a fare due passi. La polizia ha subito pensato che si trattasse di una coppia di ladri e ha così chiamato i rinforzi. Gli agenti hanno aspettato nell’atrio del condominio dov’era era parcheggiata la vettura. Quando si è aperta la porta di un appartamento al primo piano sono intervenuti. I poliziotti hanno bloccato l’uomo mentre stava uscendo e sono entati. Ed ecco la sorpresa.

Gli agenti si sono trovati davanti una giovane rumena, in abiti succinti. Sentendo trambusto, dalla camera da letto, è uscita un’altra ragazza, anche lei rumena, anche lei vestita di sola biancheria intima. E poi un uomo, connazionale delle due giovani, che è risultato essere agli arresti domiciliari in quell’appartamento. A quel punto l’uomo bloccato sulla porta ha ammesso candidamente di aver appena consumato un rapporto sessuale a pagamento, che aveva concordato al telefono, con la giovane donna trovata su un annuncio on line.

Nell’appartamento c’erano tutte le prove che dimostravano fosse una casa d’appuntamenti: i più classici ‘strumenti da lavoro’ delle ragazze, una cospicua somma di denaro e un computer che aveva in memoria un sito per annunci online. In una chiavetta Usb inoltre erano state salvate diverse fotografie di ragazze scattate nello stesso alloggio. Secondo gli agenti quindi l’immobile poteva rappresentare un punto di riferimento per molte prostitute, probabilmente riconducibili alla medesima struttura organizzativa. Tutto il materiale è stato sequestrato mentre la titolare del contratto di affitto, una delle ragazze rumene, è stata denunciata per favoreggiamento della prostituzione. Sono in corso gli accertamenti da parte della Polizia per accertare il ruolo svolto da parte dell’uomo presente in casa.